Andreina Casa Vacanza

La Nuova Zelanda sta finendo le camere d’hotel per tutti i turisti

La Nuova Zelanda sta diventando così popolare con i turisti che sta finendo le camere d’hotel.
Secondo un report di Bloomberg, il numero di turisti che visitano la Nuova Zelanda è molto più alto di quello che la nazione aveva previsto solo pochi anni fa. A causa di questa imprevista rapida crescita, gli hotel per tutta la nazione stanno facendo il tutto esaurito.
Lo stesso report di Bloomberg comprendeva la storia di un gruppo di 53 anziani turisti americani che sono stati costretti a passare la notte in un tradizionale luogo di culto Maori quando il loro volo di ritorno a casa da Auckland è stato cancellato. Tutte le stanze d’hotel in città erano occupate.
L’anno scorso, 3,5 milioni di persone hanno visitato la Nuova Zelanda. Entro il 2022, ci si aspetta che quel numero raggiunga i 4,5 milioni all’anno – raggiungendo quasi la popolazione del Paese, pari a 4,7 milioni di persone.
Poiché i numeri del turismo del Paese continuano a crescere, molti stanno considerando forme alternative di alloggio. Mentre alcuni potranno scegliere di stare in qualcosa come un luogo di culto Maori (con poco più di un materasso a terra), altri si rivolgono a Airbnb. Secondo i dati da AirDNA, ci sono 1401 Airbnb attivi in lista nella capitale di Auckland. A Wellington, il numero è di 1488.
Secondo una ricerca di alloggi da parte del governo neozelandese, ci sono 3089 esercizi in totale, che forniscono 138.593 posti per turisti in cui stare sparsi per tutta la nazione. L’occupazione degli hotel è circa all’86% durante tutto l’anno.
Sono già stati stilati dei piani per la costruzione di altre 5.200 camere d’hotel per il Paese, la ricerca del governo prevede comunque una carenza di camere d’hotel di circa 4.500 entro il 2025.
I numeri del turismo in aumento stanno facendo più del solo tutto esaurito di camere d’hotel, però. Le autorità del turismo neozelandesi avvisano che numeri più alti di visitatori contribuiscono allo stress ambientale, intasando i sistemi fognari nelle piccole città ed erodendo i percorsi in molte delle attrazioni naturali del Paese.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *